La giornata Mondiale della Gioventù. Il Papa in viaggio verso Toronto.

 

Paolo Zunino, calabrese, è fra gli organizzatori dell’importante manifestazione

 

Ottawa- Per migliaia di giovani cristiani è già iniziata l’avventura della 17ª Giornata mondiale della gioventù in Canada, con un “prologo” mentre la GMG ufficialmente partirà domani e  proseguirà sino a domenica 28. In Europa è l'Italia ad inviare la rappresentanza più folta (18.500 persone) e fra i principali organizzatori un calabrese, il cosentino Paolo Zunino giovane e dinamico responsabile nazionale della “Cooperativa servizi” del movimento ecclesiale “Rinnovamento nello Spirito Santo”. Lo abbiamo raggiunto mentre è alle prese coi problemi logistici dell’arrivo in Nordamerica.

“Anche in occasione della XVII Giornata Mondiale della Gioventù, la “Cooperativa Servizi RnS”, struttura operativa preposta all’organizzazione di tutti gli eventi a carattere nazionale del Rinnovamento nello Spirito (dalla Convocazione di aprile che accoglie a Rimini anche 40/50.000 partecipanti, ai corsi di formazione, ai pellegrinaggi) già rodata nel grande Giubileo del 2000, è stata coinvolta dai “vertici” del movimento, in un intenso lavoro di preparazione, finalizzato a garantire a tanti giovani la possibilità di vivere personalmente la travolgente esperienza canadese”.

Cosa è stato organizzato ad Ottawa in preparazione dell’avvio ufficiale della GMG che vi sarà a Toronto il 23?

Prima tappa della spedizione è appunto la capitale; i giovani italiani del RnS partecipano allo Youth Arise International Festival, organizzato, presso il Lansdowne Park, unitamente allo YAI, organismo internazionale per l’evangelizzazione dei giovani. Il Festival, che si è aperto col messaggio di benvenuto di S.E.R. mons. Marcel André J. Gervais, arcivescovo di Ottawa, ed è ormai un appuntamento insostituibile per predisporre giovani provenienti da ogni continente a vivere nella maniera più incisiva la Giornata Mondiale della Gioventù. Un susseguirsi di seminari, conferenze, concerti, workshops, momenti di condivisione e di preghiera.  Viene coinvolta l’intera città nel clima festoso che da sempre caratterizza l’evento, realizzando un gemellaggio con la diocesi ospitante, secondo quanto auspicato dai promotori della GMG”

Con che animo affrontate quest’esperienza di fede e di vivere un’estate così non conformista?

“Il pontificato di Giovanni Paolo II è stato contrassegnato da uno zelo ineguagliabile per   la “Nuova Evangelizzazione”, con un’attenzione tutta particolare ai giovani ed alle famiglie. Le giornate della gioventù, volute con forza dal Papa dalla metà del decennio 1980, hanno costituito un potentissimo richiamo per milioni di giovani, provenienti da tutti i continenti: un punto di partenza privilegiato per la costruzione di un Mondo nuovo, fondato sulla civiltà dell’amore. Gli accorati appelli del Santo Padre non hanno lasciato insensibili i responsabili del RnS che, con i suoi 100.000.000 di aderenti nel Mondo e i circa 250.000 partecipanti alle attività dei suo 1.800 gruppi e comunità in Italia, è uno dei movimenti ecclesiali più numerosi della Chiesa Cattolica. Se l’anno giubilare aveva rappresentato un banco di prova di straordinaria importanza per la giovane Cooperativa nondimeno, all’indomani di quanto accaduto l’11 settembre, ai più poteva apparire impresa impossibile, pura follia, convincere dei giovani a vincere la paura, il desiderio di vacanze comode, le difficoltà economiche, per seguire così lontano un Papa mosso da un entusiasmo e da una gioia di vivere che nessuna sofferenza potrà mai scalfire. Sperando contro ogni speranza si è provveduto a prenotare i voli, svolgendo un  paziente lavoro di sensibilizzazione, che ha raggiunto giovani provenienti da tutte le regioni italiane”

 

Articolo uscito su IL QUOTIDIANO della Calabria Pagine 1 - 5  Anno 8
 n°199 lunedì 22 luglio 2002