De Santis nuovo coordinatore di FI-Giovani

Al secondo congresso provinciale del movimento, passaggio del testimone
con Aurelio Tropea alla guida degli “Azzurrini

 

I giovani berlusconiani crescono e si rafforzano in provincia di Cosenza. il secondo congresso di Forza Italiani Giovani ha sancito la il raggiungimento della maturità per gli “azzurrini”. Nuovo coordinatore, eletto per acclamazione, è Roberto De Santis che subentra ad Aurelio Tropea, che ha guidato l’ala juniores di Forza Italia sin dalla fase preparatoria nel 1998. Tropea era stato eletto poi coordinatore nel 1999 nel primo appuntamento congressuale di Forza Italia Giovani che all’epoca contava circa 600 iscritti; oggi Tropea lascia per aver superato i limiti di età e dopo aver portato a quota 1000 le adesioni giovanili al cui interno si segnala una significativa percentuale di ragazze. 

Ha presieduto il congresso il coordinatore giovanile Fabio Piscioneri che ha rimarcato la crescita del movimento in Calabria ma soprattutto a Cosenza, elogiando Tropea per la mole di lavoro svolto in questi anni e per i risultati ottenuti che hanno consentito di ampliare la presenza dei forzitalisti anche negli atenei (recentemente sono stati eletti all’UNICAL, 5 consiglieri nelle facoltà, un consigliere al collegio dei probiviri e uno in Consiglio di Amministrazione, sotto la sigla “Studenti per le Libertà” facente parte dell’ACU, Alleanza Campus Universitario che ha ottenuto complessivamente un ottimo risultato). Tropea fra l’altro nel suo intervento ha sottolineato con forza che ad Arcavacata è stata raggiunta la parità con le sinistre quanto a numero di consiglieri di facoltà (14 per l’ACU).

L’uscente leader dei berlusconiani ha ripercorso le tappe dei quasi 5 anni del suo mandato: ricordando di aver voluto che il movimento disponesse di una solida struttura organizzativa con 15 componenti il direttivo provinciale, ed una ramificazione territoriale con insediamenti sinora in oltre 50 comuni. Tropea ha rilevato che ciò ha consentito di iniziare a selezionare nuovi quadri dirigenti sia per il partito che per le amministrazioni locali; infatti alle amministrative sono stati eletti una dozzina di consiglieri comunali fra cui sono stati scelti 2 assessori.

Il nuovo coordinatore Roberto De Santis, ha 28 anni, è di Rende laureato in Economia all’Unical, con una militanza di 4 anni, e sicuramente, per quello che ha detto nella sua relazione, si inserirà nel percorso tracciato dalla dirigenza precedente, anche perché l’intero gruppo giovanile berlusconiano ha deciso unitariamente questa soluzione. De Santis ha promesso di sensibilizzare maggiormente la provincia ed ha indicato quali settori di intervento e principali obiettivi degli “azzurrini” scuola ed università, richiamandosi esplicitamente alla parola d’ordine governativa delle 3 I (internet, impresa ed inglese) che dovranno fare da volano per consentire ai giovani calabresi di eguagliare i ragazzi del nord. “Vogliamo le  autostrade multimediali sono quelle che contano davvero nel futuro” hanno ribadito tutti gli intervenuti.

Sono stati eletti anche i nuovi 15 membri del coordinamento provinciale ed anche qui si segnala una nutrita presenza di ragazze.

il sottosegretario alla Giustizia Iole Santelli  ed il responsabile provinciale degli “adulti” di Forza Italia, Gianfranco Leone, hanno inviato messaggi di saluto mentre erano presenti

il consigliere regionale Raffaele Senatore, gli ex-consiglieri comunali Giuseppe Carratelli e Cosimo de Tommaso ed il neoeletto a Palazzo dei Bruzi Fabrizio Falvo in rappresentanza degli alleati della Casa delle Libertà.

 

 

Articolo uscito su IL QUOTIDIANO della Calabria pagina 16 “Cosenza”
Anno 8 n° 183 sabato 6 luglio 2002
con lo stesso titolo